Intervista – Rag&nø

Rag&nø

Tratto da La Freddezza Music MAGAZINE n.1

Laureatosi Artista del mese di novembre 2019 con il pezzo “Cambierai” (feat !rene), Rag&nØ (protagonista dell’episodio 12 di #LFMConsiglia lo scorso 23 novembre) si racconta in questa intervista, tra passato, presente e piani futuri.

Come e quando hai iniziato a fare musica?
Ho iniziato nel 2014, alla fine della terza media; scrivevo già i primi testi, (ovviamente prendevo un beat e scrivevo il testo fino a quando non terminava la musica, senza rispettare regole, ponti o ritornelli).
Veniva tutto da sé. Ho iniziato a fare musica per sentirmi libero, e in quei testi riscoprivo la mia parte interiore.
E tutt’ora per me, la melodia, i testi, insomma la musica, sono essenziali, mi aiutano veramente in tutto ciò che mi circonda.
La musica mi aiuta, mi aiuta a scoprire giorno dopo giorno me stesso.

Ci racconti la scelta del nome?
Diciamo che la scelta non è nata da me. Nel mio gruppo di amici, infatti, sempre nello stesso periodo in cui ho iniziato a fare musica, tutti avevano dei soprannomi, tranne me. Cercavamo di trovarne uno e, dato che io ero diciamo quello che trovava soluzioni, o comunque che si appigliava spesso a ragionamenti per cavarsela, hanno deciso di chiamarmi ragno. Quando feci uscire il mio primo pezzo, poi, reputavo che scriverlo così fosse troppo banale, quindi ho deciso di articolarlo con una particolare & e la o finale sbarrata. É sempre rimasto così, ora non riuscirei più a vederlo scritto nell’altro modo, anche se comunque si legge RAGNO.

Chi è Rag&nø davanti il microfono?
Non sono io a parlare davanti al microfono; mi spiego meglio. Fisicamente sono io ma è come se lo facesse la mia anima, come se quella voce venisse diretta dal cuore, non dalle corde vocali. Poi sono comunque un ragazzo come tutti gli altri, magari con un sogno un po’ più grande, o magari no. Ma ci credo davvero in quello che per me è la musica.

Chi è invece fuori dalla sala d’incisione, nella vita di tutti i giorni?
Rag&nø fuori dallo studio é un semplice ragazzo delle professionali che studia il mondo della cucina. Ma, sinceramente parlando, non mi è mai piaciuta la scuola ed ho sempre voluto dedicarmi alla musica a tempo pieno (quello che sto facendo).

C’è un artista a cui ti ispiri?
Diciamo che prendo spunto un po’ da tutti, ma non mi ispiro a nessuno in particolare. Tutto quello che scrivo lo sento, viene da solo; è difficile da spiegare, ma spero che qualcuno si ritrovi in ciò che scrivo. Lo faccio più per me che per gli altri. Mi porta felicità.

Continua a leggere…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...