Intervista – Energia pura: i ROS

Intervista alla band protagonista dell’episodio 216 di #LFMConsiglia del 5 giugno 2021.

I ROS sono una band nata agli inizi del 2015 a Montepulciano, in Toscana.
Il gruppo, composto da Camilla Giannelli (voce, chitarra elettrica), Lorenzo Peruzzi (batteria), Kevin Rossetti (basso elettrico), pone le sue fondamenta nella passione per i grandi gruppi come Nirvana, Rage Against The Machine, The White Stripes e per la musica indipendente italiana.
Stilisticamente i ROS operano con l’intento di coniugare la lingua italiana alla sfera dell’alternative rock e all’attitudine punk.
All’interno del loro percorso, i primi successi non tardano ad arrivare. Dopo l’arrivo in finale al Rock Contest di Controradio del 2016, una lunga gavetta di concerti in Toscana e non, nel 2017 arriva la partecipazione all’11esima edizione di X-Factor Italia. La loro esperienza all’interno del celebre talent è ricca di soddifazioni,  con complimenti ed attestazioni di stima, l’arrivo in semifinale, la pubblicazione di un EP con Sony Music Italy dal titolo “Rumore, e una stretta collaborazione con il loro giudice e coach Manuel Agnelli.

Nel 2018 iniziano a lavorare con l’agenzia Vertigo, e partono per il Rumore in tour: 25 date in alcuni dei più importanti club e festival italiani con diversi opening act di rilievo (Afterhours, Marilyn Manson, Bad Religion, A Perfect Circle, Papa Roach).
Segue la pubblicazione di nuovi brani e la partecipazione a Sanremo Giovani. Dopo questo percorso i ROS decidono di chiudersi in studio di registrazione e prendersi tutto il tempo necessario per lavorare al primo disco ufficiale, un album per raccontare chi sono veramente.
Anticipato dal singolo “NormoSuper” e dal successivo “La Ricetta”, “ALLEGRIA MALDISTRIBUITA” (autoprodotto, registrato presso Rooftop Studio di Arezzo, mixato da Marco Romanelli e masterizzato da Giovanni Versari)  esce il 4 marzo 2022 con Ada Music Italy.
Disponibile, invece dal 15 luglio 2022, “EUFORIA” è il loro ultimo brano.

La loro musica stringe con una mano gli anni Novanta e con l’altra il 2021 costruendo un ponte tutto suo. L’attitudine punk e la voce graffiante e sensuale di Camilla incontrano metriche serrate e tessiture ritmiche intriganti, coinvolgendo in una marcia circolare, a cui si prende parte quasi senza accorgersene fino a esplodere in un ritornello festoso che non vuole prendersi troppo sul serio e che si apre alla voglia di ballare. 

Per conoscerli ancora più a fondo, li abbiamo contattati per porre loro qualche domanda.
Ne è venuta fuori questa interessante “intevista tripla”.

Scopri, nelle prossime pagine dell’articolo, cosa ci hanno raccontato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...