Intervista – Donson e i suoi “Poli opposti”

Intervista al protagonista dell’episodio 289 di #LFMConsiglia, del 17 dicembre 2021.

Donson, pseudonimo di Andrea Donini nasce a Brescia nel ‘96. 
Si avvicina al mondo della musica già in giovane età suonando il pianoforte. Appassionato al mondo dell’hip hop fin da bambino, inizia a frequentarne l’ambiente dalle superiori andato a fare open mic e contest per tutto il nord italia. Nel 2017 esce il primo video su YouTube intitolato “Jeffrey Herlings”, infatti l’autore è molto appassionato al mondo dei motori. Nei mesi successivi riesce ad ottenere una discreta costanza a livello di uscite e inizia così a riceve i primi feedback positivi ed a fare le prime apparizioni live nei locali di zona. Nel gennaio 2019 esce il primo progetto a più tracce intitolato “Fuori dalla Nebbia”. 

Poli opposti” (LeIndieMusic Records con distribuzione Artist First) è il suo ultimo brano, disponibile dal 5 novembre 2021 su Spotify e le altre piattaforme digitali.

In questa intervista, l’artista classe ’96 ci parla di tutto questo, e di tanto altro.

Ci racconti il tuo percorso artistico, fino a questo momento?
Inizio a suonare il piano da ragazzino, mi sono avvicinato al mondo hip hop alle medie e ho iniziato a scrivere le prime canzoni alle superiori.
In quel periodo, io e gli altri pochi amici appassionati del genere frequentavamo le battle di freestyle e i primi contest di pezzi che si formavano a Brescia.
Successivamente finite le scuole, ho girato i primi street video e nel 2019 è uscito il mio primo progetto intitolato “Fuori dalla nebbia“. Dopo anni di alti e bassi,
sconfitte e cadute a picco eccoci qui più in forma che mai pronti all’appello.

Quale, fino ad oggi, la tappa più importante?
L’uscita di “Fuori dalla nebbia” sicuramente, anche se purtroppo il brano non è più disponibile online.
Una soddisfazione che mi porto dentro è anche stato suonare nei locali più belli della mia città con sotto al palco gente che sapeva i miei pezzi a memoria.

Ci parli, invece, di “Poli opposti“, il brano con cui ti abbiamo conosciuto all’interno del nostro portale?
Poli oppostiè una canzone a cui sono particolarmente legato.
Racconta di un mio vissuto, ci ho lasciato un pezzo di cuore in quella traccia.

A quale dei tuoi pezzi, editi e non, sei più legato?
Sono uno che la musica la vive quotidianamente, sono in studio tutti i giorni e quando non scrivo sto male, quindi vi dico che le tracce a cui sono più legato
sono quelle che dovranno uscire.
Dei pezzi vecchi, invece, sicuramente “Più in alto” e “Ancora al bar” che potete trovare su YouTube.

Esiste un brano di altri artisti, invece, che avresti voluto scrivere tu?
Essendo cresciuto sia col rap che con altri generi che ascoltava mia mamma ti direi:
“Foto di gruppo”
di Bassi Maestro, “Titoli di coda” dei Fratelli Quintale ed “Estate” dei Negroamaro.

Prossimi passi?
Posso solo dirvi che quest’ anno uscirà tanta musica.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Far della mia passione un lavoro sicuramente.

A proposito di sogni, con quale artista (italiano o internazionale), ti piacerebbe collaborare, un giorno?
Ho iniziato a scrivere e fare rap perché volevo collaborare con Merio che è sempre stato il mio punto di riferimento fin da ragazzino.
Lo è tuttora lui e lo è tuttora il mio sogno.
Artisti internazionali anche se sarà impossibile o quasi sono su tutti Stromae e Justin Timberlake.

Dove ti vedi tra 5 anni?
Spero in un mio studio nuovo vivendo di ciò che mi piace fare.

Grazie e in bocca al lupo per tutto.
Grazie a tutti della chiacchierata, a presto!

Profilo Spotify dell’artista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...