Intervista – Il capitolo zero di YTAM

Intervista al protagonista dell’episodio 345 di #LFMConsiglia, dell’8 giugno 2022.

YTAM, classe 1997, è un giovane cantautore di Brescia.
Audiocassette, film cult e musica pop internazionale sono gli elementi chiave che caratterizzano il suo stile, fondendosi in un mix originale dall’anima nostalgica. La scrittura prende spunto da un immaginario popolato da personaggi chiave della cultura pop che, spesso, compaiono come special guest nelle esperienze personali narrate da YTAM giocando un ruolo fondamentale: corrono in aiuto o intralciano il suo percorso. 

Disponibile da dal 3 giugno (per Columbia Records/Nigiri) “DRAMA COMPILATION” è il suo album di debutto.
Libertà, emozioni, nostalgia e amore sono solo alcuni dei temi affrontati dall’artista nel suo primo disco. Non mancano inoltre, come nei singoli precedenti, riferimenti alla cultura pop, al cinema e alle sue stelle, grande fonte di ispirazione per l’artista nel processo di scrittura delle canzoni. 
Tra le 7 tracce che lo compongono, oltre i già usciti “GBYE”, “VAMPIRO” e “JAMES DEAN”, i brani “FEMME FATALE”, “SCS” , “NON MI MANCHI MAI (A VOLTE)” ed “ONLINE”.

Di questo, e di molto altro, ne abbiamo parlato direttamente con lui, in questa interessante intervista.
Senza dilungarci oltre, vi lasciamo alle sue parole.

Partiamo da “DRAMA COMPILATION”, il tuo album di debutto. Cosa rappresenta per te?
“DRAMA COMPILATION” è per prima cosa un concentrato di emozioni vissute in un lasso di tempo durato più di 2 anni. É essenzialmente il mio primo vero lavoro e per far sì che mi rappresentasse a 360 gradi sotto tutti gli aspetti ho cercato di riempirlo, nel miglior modo possibile, di tutto quello che, fino ad ora, mi ha ispirato (non soltanto musicalmente). Questo disco è il mio capitolo zero.

All’interno della tracklist c’è “ONLINE“, brano con cui ti abbiamo conosciuto all’interno del nostro portale. Ti va di raccontarcelo?
Questa canzone è nata dal momento in cui ho iniziato a pensare alla parola “online” come uno stato d’animo vero e proprio. Essere online vuol dire tutto e niente, in qualche modo significa che una persona è presente ma non la vedi, è attiva ma non interagisce, sai che c’è ma non di preciso dove o con chi e allo stesso modo nella vita reale essere online rappresenta esattamente questo modo di agire che in realtà non porta a nulla di concreto, soprattutto in una relazione.

Dal momento della sua uscita, i pezzi presenti nella tracklist del tuo album, hanno messo insieme migliaia di ascolti e tanti apprezzamenti. Ti aspettavi quest’ottimo riscontro?
Non mi aspettavo che piacesse così tanto anche perchè non c’è un vero e proprio “genere” musicale che caratterizza tutto il disco, essendo più che altro una compilation; inizialmente la mia paura era un po’, questa ovvero che non si capisse bene la direzione generale del lavoro. Invece inaspettatamente il disco è stato accolto molto bene e, il vero filo rosso, non è dettato dal sound ma dal modo in cui vengono cantate e raccontate le canzoni, attraverso le emozioni.

Quale, tra quelli che compongono “DRAMA COMPILATION“, reputi essere (per sound, emozioni suscitate e temi trattati) il “brano manifesto” dell’intero album?
JAMES DEAN” è decisamente il brano manifesto del disco. È sicuramente quello che più mi ha emozionato, una volta scritto, e in qualche modo mi rappresenta più di ogni altra canzone. I temi trattati ruotano attorno all’inquietudine giovanile, la voglia di vivere al massimo, il non sapere con precisione dove si è diretti e la paura che tutto possa finire in un lampo. Il tutto è raccontato attraverso un susseguirsi di immagini, una sorta di corsa folle ad alta velocità, che rappresenta l’energia incontrollata che si ha una sola volta nella vita a vent’anni.

Progetti futuri? A cosa stai lavorando?
Per adesso è ancora tutto segreto! Al momento ci stiamo godendo “DRAMA COMPILATION” che è uscito da poco più di un mese e ci stiamo divertendo a suonarlo un po in giro. A brevissimo ci saranno delle notizie bomba per l’estate e sicuramente Settembre sarà un mese molto interessante.

Se dovessi raccontarlo ad un ascoltatore che si imbatte per la prima volta in un tuo pezzo, come descriveresti YTAM?
Questa è una bella domanda [ride]; a dire il vero non saprei bene come descrivermi, forse farebbe più effetto una cosa tipo: HO SCOPERTO UN NUOVO ARTISTA DEVI ASSOLUTAMENTE ASCOLTARLO E’ UN TIZIO CHE SI CHIAMA YTAM CON LA YPSILON.

Feat. dei sogni?
Harry Styles.

Palco dei sogni?
A dire il vero non ne ho uno, l’importante è che ci sia tanta gente!

Fatti un augurio per il futuro.
Per aspera ad astra!

Grazie per la disponibilità, è stato un piacere.
Il piacere è tutto mio, grazie mega.

Profilo Spotify dell’artista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...