Intervista – Midorii

Intervista alla protagonista dell’episodio 187 di #LFMConsiglia, dello scorso 17 marzo, con il brano Salto.

Midorii, al secolo Valentina Pinto, è una cantautrice italiana, classe 1991. Studia canto jazz e violino presso il Conservatorio di Matera e si esibisce con progetti di matrice jazz sia in Italia che all’estero.
Consegue un master post-laurea al Saint Louis Music College di Roma. Nel 2013 inizia la collaborazione da solista con Rai per il concerto del 2 agosto 2013 in Piazza Maggiore a Bologna, con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, trasmesso su Rai 3 e Rai Radio 3.
Prosegue la collaborazione con Rai in qualità di corista, nei programmi: Domenica In (2017),  “L’anno che Verrà” (2019 e 2020) e “Buon Compleanno Pippo”.
Il 31 luglio 2019 si esibisce come corista insieme all’ Orchestra del Maestro Gerardo Di Lella, in occasione di un live di Tony Hadley, frontman degli Spandau Ballet.

Il 2020 consacra il sodalizio tra Achille Lauro e Midorii, corista per i brani: “Me ne Frego”, “Bam Bam Twist” e per l’album “1920 – Achille Lauro & The Untouchable Band“.
Nello stesso anno avvia il suo progetto di inediti, scritti e prodotti insieme a Teo De Bonis.
L’1 gennaio 2021 pubblica il suo primo singolo “Salto” per l’etichetta Visory Records, pezzo con la quale ve l’abbiamo presentata all’interno della nostra rubrica #LFMConsiglia, nell’episodio 187 del 17 marzo (arrivando a piazzarsi al secondo posto, nella graduatoria dell’Artista del mese, decisa dai voti degli utenti).
È, invece, datato 23 aprile 2021 “Saturno“, il suo ultimo singolo.
Di tutto questo, e di tanto altro, ce ne ha parlato direttamente lei, in questa interessante ed approfondita intervista.

Ci racconti i tuoi primi passi nel mondo della musica?
Ho iniziato con la musica davvero tanto presto poiché sono nata in una famiglia di musicisti. Ho sempre canticchiato per gioco e divertimento. A 10 anni il mio bisnonno mi ha  messo in mano un violino, me ne sono innamorata ed ho iniziato a studiarlo. A 14 anni  invece ho iniziato a prendere le prime lezioni di canto. Tante sono state le tappe importanti nel tuo percorso artistico, fino a questo momento;

Quale però la più significativa?
Difficile per me scegliere una tra le tappe lavorative più significative. Direi il primo lavoro in tv con Rai è stato emozionante, difficile, anche se l’esperienza più bella e d’impatto è stata la trasmissione “Buon Compleanno Pippo” con Pippo Baudo e l’orchestra del Maestro Bruno Biriaco.

Salto” è stato il brano inserito nell’episodio della nostra rubrica, a te dedicato. Ti va di
raccontarcelo?
Salto” è una canzone che apparentemente parla d’amore, in realtà è una grande metafora. Il salto è una grande metafora di chi è disposto a lanciarsi, a fare un salto nel vuoto,
per superare le sue paure e lasciarsi alle spalle tutto ciò che ha bisogno di dimenticare.
https://youtu.be/M2uMKh_IrkM

Ti aspettavi l’ottimo riscontro che il brano ha ottenuto, dal momento della sua uscita?
Mi aspettavo che la gente si ritrovasse in questa canzone perché parla di vita, perché è scritta con il cuore ma anche con tanto sacrificio, studio e dedizione. Quindi sì, ci speravo e me lo aspettavo.

Quanto è stato importante e quanto ti ha aiutato a crescere come artista, lavorare al fianco di un artista come Achille Lauro?
Lavorare con Lauro è stata un’esperienza frizzante, nuova e mai ripetitiva. Lauro è un’artista dalle mille sfumature: lavorare con lui mi ha arricchita a livello umano e artistico.
Quando penso a Lauro ho sempre un grande sorriso perchè abbiamo condiviso momenti di un coloratissimo disordine che è poi diventato uno dei suoi originali quadri.

C’è un modello a cui ti ispiri?
Mi ispiro a tutte quelle persone, non solo musicisti, che non hanno mai pensato di aver raggiunto la fine della salita, a chi non si accontenta mai, a chi ricerca dentro e fuori di se per migliorarsi sempre.

Mettiti per un momento nei panni di un ascoltatore che per la prima volte entra in contatto con la tua musica. Come descriveresti la “Midorii artista”?
Midorii artista è una persona molto positiva, solare, che manda messaggi di forza, coraggio, indipendenza. Midorii è un’artista che matura la sua musica dalla vita di tutti i giorni, che metabolizza le brutte esperienze e crea qualcosa da dare agli altri.

Chi sei, invece, fuori dalla sala d’incisione?
Raccontarsi non è mai semplice. Midorii è la Valentina che vorrei, perchè fuori dalla sala d’incisione sono una persona molto fragile, che spesso cade a terra in mille pezzi, che riesce ad incollare a fatica. Sono in preda delle emozioni che quasi mai so gestire, sono una bimba capricciosa e poi una donna matura. Spesso sono quello che non vorrei essere ed è lì che entra in gioco Midorii. Giochiamo di fantasia Stai stilando la tracklist del tuo nuovo album, e devi inserire 3 feat.

Chi sceglieresti?
Uno dei tre, possiamo intuirlo…
Visto che avete già dato un nome corretto voi vi dico che sceglierne solo due è troppo poco perciò ve ne dico altri tre : sceglierei Rkomi per i suoi testi, sceglierei Petrella (Tropico) perché è l’artista che ha influito tanto nella mia scrittura e nella mia persona e, infine,
sceglierei Fasma perchè lo conosco bene, abbiamo già lavorato insieme, credo molto in lui e mi piace come esprime la sua anima.

Nuova musica in vista? A cosa stai lavorando?
C’è un EP quasi pronto, le tracce ci sono tutte, anzi è già in arrivo una super novità. Stiamo
lavorando ai dettagli e nel frattempo studio per scrivere altra musica nuova.

Grazie di tutto ed in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.
Grazie a voi. E’ stato un bel gioco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...