“Le parti peggiori” di Meazza

Conosciamo meglio il cantautore protagonista, lo scorso 15 aprile, dell’episodio 198 di #LFMConsiglia.

Meazza è un giovane e talentuoso cantautore milanese di 27 anni, protagonista dell’eposiodio 198 di #LFMConsiglia.

Inizi e stile – Inizia giovanissimo a scrivere e cantare pezzi hip-hop per poi modificarne i beat e cercare una dimensione più intima.
La sua cifra stilistica è molto semplice ma profonda e si basa su testi intimistici, narrativi, a volte poetici uniti a sonorità stratificate ma di immediata musicalità.
Un mix di musica indie pop e cantautorale dalla forte connotazione milanese, rivendicata ma non ostentata anche nel nome.
All’attivo, 3 singoli “ufficiali”; dopo “STRxxxO” e “Mari Stregati” (brano vincitore del Festival di Sannolo 2020), è arrivato “Le parti peggiori” (pezzo con il quale ve lo abbiamo presentato).

“STRxxxO” – STRxxxO” è il suo primo singolo, disponibile dal 6 marzo 2020 su tutte le piattaforme digitali (nelle radio italiane dal 13 marzo 2020), prodotto da Ioska Versari e distribuito da Artist First.
Ascoltando questo breno emerge come la scrittura di Meazza sia semplice ma profonda: testi intimisti, narrativi, a sprazzi poetici, uniti a sonorità di musicalità immediata.
STRxxxO” è irriverente ed elegante, come chi tenta di ostentare sicurezza per nascondere il proprio sentirsi a disagio con i sentimenti. Le orchestrazioni larghe e avvolgenti à la Hooverphonic incorniciano il ritornello malinconico, che esprime la sincera presa di coscienza dei propri sbagli e la disarmante consapevolezza della mancanza che rende fragilissimi.

“Mari Stregati” – A tre mesi di distanza da “STRxxxO” arriva “Mari Stregati” (19 giugno 2020), brano prodotto da Ioska Versari (distribuito da Artist First) e vincitore del Festival di Sannolo.
Mari stregati conferma le qualità del cantautore it-pop, una canzone leggera che ha il merito di dispensare fiducia in un particolare momento storico. E’ dedicata a quanto di più caro ci rimane intorno nonostante le difficoltà da superare.
Un brano che è un messaggio alla città di Milano, in cui il cantautore è nato e vive, che è a volte musa ispiratrice e a volte scenografia preferita di alcune delle immagini più distintive delle sue canzoni.

“I Mari Stregati sono le cose che non sai, che nascondono verità, e che per questo ti attraggono da morire. Sono il percorso verso l’amore che sogni. Sono le vie della mia città, Milano.
Quando ho saputo del festival di Sannolo non ho avuto dubbi su quale inedito presentare in gara: un brano che rispecchiasse la speranza di abbandonare ogni vuota solitudine e che avesse la capacità di far viaggiare con la testa.”

“Le parti peggiori” – L’ultima sua uscita, invece è rappresentata “Le parti peggiori” (prodotto da Ioska Versari per l’etichetta FLEBO e distribuito da Artist First), pezzo disponibile dal 19 Marzo in radio, su tutte le piattaforme digitali e su YouTube con il videoclip. 


Il brano, inserito nell’episodio di #LFMConsiglia a lui deditaco (ep. 198 del 15 aprile 2021) inquadra il progetto in un’ atmosfera elettro-pop con un testo che tocca, questa volta, il lato oscuro delle relazioni amorose.

“Le Parti Peggiori parla di relazioni travolgenti di quei rapporti in cui il dolore è grande tanto quanto il sentimento. Quando dico “abbiamo dato il meglio per fare del peggio” intendo raccontare quelle storie in cui ci mettiamo d’impegno per ferire l’altro in un gioco di potere che finisce per far male anche a noi stessi. È un tema su cui vale la pena riflettere ma che, con il mio produttore abbiamo poi voluto vestire con un sound più leggero: ci piaceva l’idea di mettere in contrasto l’atmosfera elettro-pop con una tematica scomoda, volendo accogliere con il suono ma scuotere con le parole.
Nel video queste dinamiche sono rappresentate dagli oggetti e i liquidi che mi travolgono in un crescendo che simboleggia l’escalation di certe discussioni. Alla fine però, anche lo sporco più sporco, se l’amore c’è, può essere lavato via”

Curiosità – Il brano, al momento della sua uscita, è stato abbinato ad un LOVE TEST, un questionario auto-ironico sulle relazioni a cui l’utente risponderà per approdare in modo creativo all’ascolto del singolo: https://forms.gle/XRwoP9SW2DNnFKTZ9 .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...